Outbound marketing

Con il termine Outbound marketing si intende quella strategia di marketing che utilizza tecniche di interruzione per attirare l’attenzione del potenziale cliente. Difatti, l’Outbound Marketing è anche conosciuto come interruption marketing, ovvero marketing di interruzione. La strategia adottata dall’outbound marketing comprende lo sponsorizzare il prodotto in questione, interrompendo improvvisamente l’attenzione del potenziale cliente.

Un esempio pratico di outbound marketing è proprio la pubblicità in televisione o alla radio, poiché è un tipo di reclame che interrompe un programma per proporre il prodotto, così che la persona che sta seguendo quel determinato spettacolo venga distratta dalla presentazione del prodotto, nella speranza che venga attirata da questa promozione in un certo senso invasiva.

Ma questa strategia di marketing non è esattamente efficace, poiché non riesce ad avere un grande impatto su coloro che la guardano, infatti l’uomo, di sua natura, tende a non prestare attenzione né a memorizzare nei dettagli situazioni che ritiene superflue, di conseguenza l’outbound marketing è una strategia costosa, poiché si utilizzano canali come la televisione o la radio o i giornali, con un impatto molto basso.

Un buon modo per rendere proficua la strategia di outbound marketing è puntare su un impatto visivo notevole, come design accattivanti, piuttosto che sul semplice obiettivo di interrompere e in un certo senso disturbare l’attenzione del potenziale cliente.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato

Leggi altri articoli

DMCA.com Protection Status