Creare un blog aziendale

 Creare un blog aziendale

Hai ancora dubbi sull’importanza di creare un blog aziendale per far crescere la tua attività imprenditoriale. Hai visto che molti tuoi colleghi hanno già una sezione del sito web dell’azienda dedicata alla pubblicazione di contenuti e tu non vuoi certo restare indietro rispetto alle esigenze dei clienti. Ma il problema è che non sai come si crea un blog aziendale e se può essere davvero utile averne uno per accrescere il tuo volume d’affari.

Rifletterci bene ci sta quando si tratta di dover applicare nuove strategie di marketing per migliorare il proprio business ma in questo post ti aiuterò a risolvere ogni dubbio, spiegandoti innanzitutto che cos’è un blog aziendale e poi perchè averne uno che funzioni bene può essere così importante per il successo della tua azienda. Infine, capiremo come crearne uno e imparare a gestirlo.

Cos’è il blog aziendale

creare un blog aziendale

Il blog, abbreviazione di weblog, aziendale è la sezione del sito della tua impresa dedicata alla condivisione di contenuti web. In questa sezione del sito in pratica andrai a inserire blogpost, articoli, video, infografiche, interviste, webinar e guide che approfondiscano argomenti collegati al tuo business, che diano valide risposte ai tuoi clienti e che facciano conoscere la tua azienda a nuovi utenti.

In pratica il blog è il principale canale di comunicazione dell’azienda che, se ricco di contenuti validi e autorevoli, è capace di creare una community di utenti interessati all’acquisto dei tuoi prodotti o servizi.

Perché è importante avere un blog aziendale

Avere un blog è importante per accrescere la presenza della tua azienda sui motori di ricerca. Per essere trovati dai potenziali clienti è fondamentale essere presenti in rete. E il blog risponde proprio a questa esigenza di raggiungere un vasto pubblico di utenti, senza dover investire una fortuna.

Più contenuti condividi nel blog, più puoi aumentare il traffico sul tuo sito. Avere più traffico, significa avere una probabilità maggiore che le visite in ingresso si convertano più facilmente in nuovi clienti. Il blog è quindi uno strumento efficace per fare content marketing cioè vendere e guadagnare attraverso la condivisione di contenuti web.

Per aumentare il traffico è importante non solo condividere contenuti di valore (che siano cioè realmente utili alle persone) ma saperli anche ottimizzare in ottica SEO così da posizionare bene il tuo sito nella Serp di Google ed essere intercettato dalle persone per più chiavi di ricerca.

Avere un business blog è utile anche per accrescere la considerazione della tua attività commerciale, aumentare quindi la tua brand awareness e fidelizzare la tua utenza, generando una community che condivida i tuoi contenuti anche sui canali social.

Come creare e gestire un business blog

creare un business blog

Il primo passo per creare un business blog che funzioni, partendo da zero, è pianificare una strategia di comunicazione e di pubblicazione:

  • Chi scriverà i contenuti?
  • Che tipo di contenuti saranno pubblicati sul blog?
  • Con quale frequenza saranno pubblicati post blog o articoli?

Prima di riempire il tuo blog con articoli, post, guide e video interessanti, scegli chi dovrà gestirlo. La gestione di un blog aziendale richiede tempo e un lavoro quotidiano, che non va sottovalutato, pena la scarsa utilità del blog.

Per questo ti consiglio di affidare la cura del tuo blog aziendale a professionisti della scrittura, che scrivono per mestiere e non per hobby. Uno stile di scrittura accattivante e persuasivo, che solo un esperto copy sa riprodurre, è la strategia giusta per coinvolgere il lettore. Anche la scelta del tono di voce adeguato contribuisce a dare valore al tuo blog e a far sentire l’utente il vero destinatario dei tuoi contenuti.

Una volta che hai deciso a chi affidare il compito di scrivere i contenuti si passa all’azione con la stesura del piano editoriale. Il piano editoriale PED è un documento che fissa gli argomenti che il copywriter o il giornalista andrà a sviscerare e ad ampliare nei suoi articoli. Ti consiglio anche di concordare assieme al tuo blogger una frequenza di pubblicazione dei post: stabilite di condividere almeno un post a settimana. Più il blog è ricco e più attirerà utenti come una calamita.

Oltre ai contenuti, per gestire bene il blog è importante avere chiari gli obiettivi da raggiungere. Tra gli obiettivi del business blog, oltre a quello di offrire un servizio di approfondimento ai tuoi clienti, c’è quello di generare nuovi lead tramite la condivisione dei contenuti (inbound marketing): proprio a questo scopo, la scrittura degli articoli deve tener conto della Search Engine Optimization e quindi basarsi su un’approfondita ricerca di focus keywords e parole chiave correlate in modo da posizionare ogni testo tra i risultati di Google, e non solo, per più argomenti possibili. Grazie a contenuti costruiti così efficacemente potrai attirare link di qualità nelle tue pagine, addirittura costruire una rete di backlink e posizionarti sempre meglio nei motori di ricerca, sfruttando appunto le tecniche del link building.

Sbircia, ogni tanto, tra i blog aziendali dei tuoi competitors: avrai modo di capire quali contenuti comunicano al pubblico e in che modo lo fanno. Ovviamente non ti sto suggerendo di copiare ma solo di prendere spunto anche dalle strategie di comunicazione dei tuoi avversari.

Ti consiglio di monitorare la resa dei contenuti del blog attraverso l’utilizzo di tools come Google Analytics che ti consente di calcolare quante visite hanno totalizzato gli articoli, in che modo gli utenti sono arrivati ai tuoi contenuti. Non preoccuparti se all’inizio non ottieni i risultati sperati, non sempre i contenuti convertono subito, anzi vanno spesso migliorati per soddisfare sempre di più le richieste degli utenti della rete.

Per finire, ti saluto con una lista delle migliori piattaforme per sviluppare il tuo blog:

  • Wix
  • Jimdo
  • Joomla
  • Squarespace
  • WordPress
  • Webnode
  • Weebly

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DMCA.com Protection Status