Google My Business: cos’è e come funziona il servizio Google per le Attività Commerciali

 Google My Business: cos’è e come funziona il servizio Google per le Attività Commerciali

Sei il titolare di un’impresa, un negozio, uno studio professionale e vuoi aumentare il numero dei tuoi clienti? Avrai sicuramente sentito parlare del servizio Google My Business, che permette a chi ha un’attività commerciale come la tua di accrescere la propria visibilità su Google e di essere più facilmente trovato dagli utenti sul primo motore di ricerca al mondo.

In questo post, dedicato interamente a Google My Business, ti spiegherò cos’è e come funziona il servizio online offerto da Google per le attività commerciali.

Cos’è Google My Business

Non sai ancora cos’è Google My Business? Nessun problema, te lo spiego io! Google My Business è il servizio, creato da Google nel 2014, per promuovere e recensire qualsiasi tipologia di attività, impresa, business o associazione.

Google My Business raccoglie in sé le funzioni ricerca, Maps e Google+ per permettere alle aziende e agli enti locali che vi aderiscono, creando una scheda dati personalizzata, di essere rintracciati da chi effettua una ricerca locale su Google perché spinto dalla necessità di trovare un prodotto o un servizio.

Google My Business è a pagamento?

Se sei interessato a dare vita ad un profilo della tua attività su Google, ti starai sicuramente interrogando sui costi. Beh, tieniti forte! Google My Business è un servizio completamente gratuito, messo a disposizione da Google per favorire le attività economiche e per offrire un servizio di informazione e condivisione ai suoi utenti.

Assodato, quindi, che per creare un account Google My Business non dovrai spendere neppure un euro, per entrare in contatto con nuovi potenziali clienti sarà sufficiente fare un ottimo lavoro di ottimizzazione dei contenuti, tramite strategie di local SEO, ed il gioco è fatto.

Creare la tua scheda Google My Business in 3 passaggi

Adesso ti mostrerò come è semplice creare una scheda della tua attività commerciale su Google My Business. I passaggi da seguire sono 3 in tutto:

  1. Digita Google My Business sul motore di ricerca e clicca su GESTISCI ORA;
  2. A questo punto, procedi con l’inserimento dei dati relativi alla tua attività e che ti consentiranno di essere trovato dagli utenti: mi riferisco al nome dell’impresa, all’indirizzo (con annessi comune, provincia, CAP) e recapiti (telefonici, email, indirizzo web). Non dimenticare di specificare la categoria della tua impresa (bar, ristorante, ufficio commercialista, web acency), di allegare foto o video e di indicare i giorni e l’orario di apertura al pubblico;
  3. Per completare la registrazione del tuo nuovo profilo, Google ti invierà un codice di verifica che dovrai inserire al momento dell’accesso per confermare di essere tu l’intestatario dell’account.

Come gestire al meglio il tuo account

Google my business

Per farti notare e attirare un numero sempre maggiore di clienti, Google ti dà la possibilità di gestire al meglio il tuo profilo, arricchendolo di contenuti. Puoi, ad esempio, pubblicare dei post per evidenziare delle offerte speciali ma non finisce qui.

Su Google My Business puoi anche interagire direttamente con i tuoi potenziali clienti. Attraverso la funzione MESSAGGIO, gli utenti possono scriverti e tu hai la facoltà di poter rispondere subito alle loro richieste. Puoi controllare ed eventualmente rispondere alle recensioni che lasciano gli utenti sulla qualità dei prodotti o servizi che offri alla clientela.

Per finire, occhio alle statistiche! Attraverso l’account Google My Business, puoi monitorare al meglio il numero di visualizzazioni che riceve il tuo profilo, il numero delle ricerche del tuo sito, puoi sapere anche quanti utenti hanno chiesto indicazioni relative alla tua attività e quante prenotazioni hai ricevuto.

Come posizionarti su Google My Business

Prima di salutarci, voglio darti qualche consiglio su come posizionare al meglio il profilo della tua attività su Google My Business, cercando di capire come funziona l’algoritmo local di Google.

Google posiziona le attività commerciali nella ricerca locale in base a tre criteri:

  1. La Pertinenza
  2. La Distanza
  3. L’Evidenza

Ottimizzando i contenuti web in ottica local SEO, ricordando anche i tre criteri che ti ho elencato precedentemente, hai buone chance di posizionarti in alto nella Serp locale di Google.

Post correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DMCA.com Protection Status