Google Trends: il tool per scoprire le nuove tendenze di ricerca

     Google Trends: il tool per scoprire le nuove tendenze di ricerca

    Cos’è

    Google Trend è uno strumento per monitorare la tendenza delle ricerche. Trends, usando i dati della ricerca di Google, consente di conoscere la tendenza di ricerca di una parola, una frase, un topic specifico.

    Come usare Google Trends

    Per usare Google trends non c’è bisogno di accedere ad un’account ma basta semplicemente cliccare su questo link che si ottiene anche cercando nel motore di ricerca Google la keyword: Google trends.

    Il tool delle tendenze di ricerca si presenta con diversi menu per effettuare le ricerche e per affinarle sempre più mettendole in comparazione con altre. Si può infatti scegliere una delle seguenti sezioni:

    • Esplora
    • Tendenze nelle ricerche
    • Un anno di ricerche

    Esplora

    Google trends esplora

    Scegliendo di usare Google trends nella sezione esplora, si viene catapultati in una pagina nella quale è possibile inserire un termine di ricerca per capirne le tendenze. E allo stesso tempo, nella schermata compaiono gli argomenti che in questo momento hanno un trend maggiore. Vengono più ricercati dagli utenti.

    Ricerche di tendenza

    Google Trends ricerche di tendenza

    Nella sezione di Google trends dedicata alle ricerche di tendenza, vengono elencate le tendenze del giorno, ovvero gli argomenti che hanno ottenuto più ricerche da parti di utenti, che le ricerche in tempo reale che mostra un’elenco di argomenti con trend positivo nelle ultime 24 ore.

    Un anno di ricerche

    Google trends un anno di ricerche

    Nella sezione di Google Trends denominata “un anno di ricerche”, il tool trends mostra argomenti divisi in 9 categorie e classificati dal 1° al 10° per numero di ricerche durante l’ultimo anno.

    In questa sezione puoi vedere infatti sotto forma di classifica:

    • Parole
    • Personaggi
    • Fai-da-te
    • Come fare
    • Cosa significa
    • Perchè
    • Mete vacanze
    • Ricette
    • Biglietti

    Google Trends: Come funziona

    Questo strumento di monitoraggio consente di filtrare gli argomenti per zona geografica (Nazione, Rgione, Cittò), per tipo di fonte ( Google News, Google Immagini oppure YouTube), per anno e persettore di appartenenza.

    Google Trends esempio

    Quando si inserisce una parola nel box di ricerca per vederne l’evoluzione nella ricerca, si vede subito che Trends inizia a suggerire l’entità in diversi modi, ovvero termine di ricerca, e come argomento (topic). Oltre a ciò nel suggeritore di parole, suggerisce anche entità come termini o argomenti già noti.

    Query associate e argomenti correlati

    Query associate

    Quando si parla di query associate alla parola della quale si vuole conoscere la tendenza, il tool restituisce in impennata o aumento in percentuale, altre query dello stesso topic che gli utenti hanno utilizzato.

    • Più cercate – Le query di ricerca più usate. Il punteggio è in scala relativa: 100 indica la query più cercata, 50 indica una query con la metà delle ricerche rispetto alla query più cercata e così via.
    • In aumento – Query la cui frequenza di ricerca ha registrato l’aumento maggiore dall’ultimo periodo di tempo. I risultati contrassegnati con il termine “Superiore al 5000%” hanno registrato un aumento molto elevato, probabilmente perché si tratta di query nuove che avevano poche (o nessuna) ricerche precedenti.

    Argomenti correlati

    Gli utenti che hanno cercato il tuo termine hanno cercato anche questi argomenti. Puoi visualizzarli in base alle seguenti metriche.

    • Più cercati – Gli argomenti più cercati. Il punteggio è in scala relativa: 100 indica l’argomento più cercato e 50 indica un argomento con la metà delle ricerche rispetto al termine più cercato e così via.
    • In aumento – Argomenti correlati la cui frequenza di ricerca ha registrato l’aumento maggiore dall’ultimo periodo di tempo. I risultati contrassegnati con il termine “Superiore al 5000%” hanno registrato un aumento molto elevato, probabilmente perché si tratta di argomenti nuovi che avevano poche (o nessuna) ricerche precedenti.

    Perchè usare Google Trends

    Google Trends è uno dei tool più usati dai consulenti seo ma anche da consulenti specializzati in diversi campi del web marketing, perchè consente di valutare l’andamento delle ricerche attorno a uno specifico argomento (topic) in un certo lasso di tempo.

    In sintesi, Google trends permette di scoprire la cosa più cercata su Google in uno specifico anno, quali sono le parole più cercate su Google, Quante ricerche vengono effettuate su Google ogni giorno, Quali sono gli argomenti più cliccati e tanto altro.

    Ciò che spinge ad usare Google trends cambia in base al tipo di utente che interroga questo strumento di ricerca. Un utente comune potrebbe essere interessato ad esempio a cos’è stato più ricercato su Google nel 2019, un professionista del web invece lo usa ad esempio per comparare l’evoluzione dei trends di diverse keyword nel medesimo orizzonte temporale.

    E’ uno strumento molto utile per tanti scopi di marketing Google Trends, non solo per appagare la curiosità degli utenti. Ad esempio, si potrebbe voler capire l’andamento di un brand oggetto di posizionamento di marca. Ad esempio, come mostra la foto su, si può riuscire a capire l’entità che rappresenta il brand quando ha iniziato ad avere un volume di ricerca diretto, qual è stata l’evoluzione del nome del marchio, quali sono le zone dove il brand, per scelte di marketing territoriale, ha maggiore influenza sugli utenti. Quali sono le query associate e quali gli argomenti associati al termine di ricerca che rappresenta l’entità.

    DMCA.com Protection Status