La ricerca avanzata di Google e gli operatori di ricerca

 La ricerca avanzata di Google e gli operatori di ricerca

Ricerca avanzata Google

Con la ricerca avanzata di Google si possono restringere il numero di risultati classificati, a quelli più pertinenti alla parola cercata. Di conseguenza la ricerca avanzata è utile a restringere il campo quando si fanno ricerche complesse. C’è un po di confusione nella comunità dei consulenti seo su questo argomento. Infatti, quando si parla di ricerca avanzata di Google, si indicano i tool che lo stesso mette a disposizione. mentre gli operatori di ricerca sono comandi messi a disposizione per chi vuole perfezionare le ricerche direttamente in serp.

Per effettuare una ricerca avanzata esistono due tool, uno per i siti web e uno per le immagini. Cliccando qui si può eseguire una ricerca per i siti web, mentre qui per le immagini.

Sia i comandi di ricerca avanzata che gli operatori di ricerca, servono per restringere il numero di risultati ottenibili interrogando il database.

ricerca avanzata di Google

Come si vede dall’immagine, i campi della pagina https://www.google.com/advanced_search limitano rispetto al perfezionamento che si può fare direttamente in serp con gli operatori, e un po per questo motivo un po per comodità i seo di tutto il mondo preferiscono perfezionare le ricerche direttamente negli indici di Google.

Gli operatori di ricerca sono simboli o parole che se utilizzati correttamente possono agevolare molto il compito dell’osservazione e della ricerca. Unico inconveniente, è che non sempre funzionano.

Operatori di ricerca Google: elenco

“Corrispondenza esatta”

Con l’operatore Google “”, ovvero inserendo parole o frasi tra virgolette (“”), si ha la possibilità di raffinare le ricerche evitando che vengano restiuiti in serp pagine web con sinonimi o parole non pertinenti e ambigue. Questo operatore funziona.

OR: Abbinare le ricerche

utilizzando il comando avanzato di Google OR, si possono avere risultati che corrispondono alla parola che precede e a quella successiva all’operatore OR. Tale comando può essere anche sostituito dal simbolo della barra verticale parola1|parola2, dovrebbe funzionare lo stesso.

SITE: restringi le ricerche a un sito

L’operatore di Google site: è forse quello più conosciuto, serve appunto a restringere i risultati di ricerca a quelli di uno specifico sito web, ed è molto utilizzato per osservare l’ottimizzazione corretta di title e description, ma anche valutare la presenza di pagine web indicizzate in modo errato. Questo operatore funziona.

Operatore Google – per escludere parole dalla ricerca

Durante una ricerca si possono anche escludere determinate parole frasi o url. L’inconveniente è che molto spesso questo operatore non funziona. Se cerchi ad esempio posizionamento-seo, il risultato dovrebbe essere un’elenco di pagine sul posizionamento ma non sulla seo, invece non avviene.

Operatore Google Related: per cercare siti correlati

Inserendo la parola related seguita da due punti, prima di un dominio internet, vengono restituiti tutti i siti web che sono correlati. Anche questo operatore funziona ma non sempre.

Operatore Google Cache: versione pagina memorizzata da Google

Per visualizzare la versione di una pagina web che Google ha memorizzato durante la scansione, è possibile usare il comando cache. Usando questo operatore davanti a un url (cache:url), si viene reindirizzati a una pagina che è un’istantanea della pagina visualizzata dal bot in una data precedente. Sarà anche possibile vedere le versioni completa, solo testo o del codice sorgente.

Operatori inurl: e allinurl:

Gli operatori Google inurl e allinurl sembrano avere la stessa funzione, ovvero restringono il campo di ricerca alle sole parole presenti nell’url delle pagine web. Ad esempio usando uno di questi operatori aggiungendo successivamente una parola, verranno restituite le pagine con quella parola nell’url, aggiungendone due di parole verranno restituite le url con entrambe le parole.

Esempio Inurl:iPhone

Operatore Intitle: e allintitle: trovare parole nel titolo

Gli operatori Google intitle: e allintitle: servono a trovare le pagine indicizzate su Google che hanno nel tag title determinate parole chiave. Sono fondamentali quando vogliamo tirar fuori tutte le risorse online che hanno un tag title specifico, soprattutto quando stiamo analizzando la concorrenza.

Di comandi Google per la ricerca avanzata ve ne sono tanti altri, però dalla mia esperienza troppi non funzionano, o non eseguono la ricerca in modo simile cambiando parole o url.

DMCA.com Protection Status