Principali fattori di posizionamento 2021

 Principali fattori di posizionamento 2021

Tutti i professionisti che si occupano di SEO sono costantemente alla ricerca di quali siano i migliori fattori di posizionamento per il 2021, e in che modo poterli sfruttare per poter garantire la più opportuna visibilità ai propri progetti, e a quelli dei clienti.


Lecito dunque approfittare di questa parte finale di 2020 per comprendere che cosa ha in serbo per noi Google, e quali potrebbero essere i 5 fattori di ranking che nel 2021 potrebbero realmente fare la differenza. Scopriamo insieme i più importanti!


Backlink

Ok, non stiamo parlando certamente di una novità ma… i backlink continueranno ad essere uno dei criteri di ranking più importanti. Risulterà naturalmente importante che i link arrivino da siti coerenti e di qualità: per
individuarne alcuni potrebbe essere sufficiente aiutarsi con i principali strumenti SEO per comprendere che cosa hanno fatto i propri competitor.


A proposito di link, attenzione a non sottovalutare anche l’importanza di quelli in uscita. Anche se per molto tempo si è pensato che i collegamenti in uscita fossero nocivi per il proprio sito, in realtà è esattamente il
contrario: questi link possono infatti contribuire a rendere il tuo contenuto ancora più interessante e, dunque, migliore agli occhi di Google (attenzione, però: metti sempre il tag nofollow nei link di affiliazione). Lo stesso
dicasi, evidentemente, per i link interni.

Testi


Se i backlink non sono una novità per quanto concerne i fattori di posizionamento SEO 2021, lo stesso vale anche per i testi. Avere dei contenuti ottimizzati SEO, realizzati da un esperto dopo l’individuazione
delle corrette parole chiave e con la necessaria ponderazione delle stesse all’interno del testo, è sicuramente un valore aggiunto inconfondibile che anche nel 2021 manterrà la sua forza.


Nella realizzazione di un testo SEO, ricorda anche che è fondamentale curare con attenzione tutti i principali parametri che permetteranno di rendere il tuo contenuto più intellegibile agli occhi di Google, come le
meta description, i tag di paragrafo, i tag alt per le immagini, e così via.


Core Web Vitals


Di Core Web Vitals si inizia a parlare con la giusta insistenza, ma riteniamo che questo termine diventerà molto più importante nel prossimo futuro perchè sono.

Queste metriche contribuiscono infatti a misurare la prima impressione che l’utente ottiene quando visita la tua pagina.

Dunque, dipendono (anche) dalla velocità con cui il sito si carica, dalla stabilità, e così via. Anche se a detta di Google ad oggi i Core Web Vitals non sono ufficialmente fattori di ranking, le cose potrebbero cambiare nei prossimi mesi.


Metriche comportamentali


Anche le metriche comportamentali potrebbero presto diventare molto importanti per il tuo posizionamento su Google. Dunque, dai click-through-rate (CTR) alla frequenza di rimbalzo, passando per la durata
della sessione, sapere in che modo si comportano i clienti sul tuo sito è un vero e proprio must per ottenere maggiore visibilità sulla SERP.


Mobile


Google sta giudicando tutti i siti – senza eccezioni! – sulla base della loro versione mobile, e non solo sulla versione desktop. D’altronde, vuoi mica correre il rischio di avere un sito web che non è leggibile da smartphone, proprio ora che è sempre più frequente la consultazione dei contenuti web su questi schermi?

DMCA.com Protection Status