Velocizzare wordpress con il plugin W3 Total Cache

di Geremia Lisolo

L’ ottimizzazione di un sito web, che è realizzato con wordpress, trova molte agevolazioni anche in operazioni non proprio fattibili da utenti meno esperti come la velocizzazione del sito. WordPress infatti, và incontro a chi vuole fare seo sul proprio sito web, mettendo a disposizione una infinità di plugin che aiutano a mettere a punto le situazioni più diverse.

Un ottimo plugin per velocizzare wordpress, è W3 Total Cache, che consente di apportare miglioramenti alle pagine web in ottica di velocità andando a modificare diverse componenti a seconda del proprio settaggio. Andiamo dunque a vedere come sono riuscito a rendere più veloce wordpress e quali settaggi ho configurato nel w3 Total cache

Una volta scaricato il plugin per velocizzare wordpress, ho impostato le seguenti modifiche per non vedere mai più il mio wordpress lento. Nel pannello del plugin installato, si possono leggere le seguenti voci :

GENERALE

Ho iniziato senza spuntare la casella nominata “Toggle all caching type” . Spuntando questa casella, si dice al plugin di attivare tutte le funzionalità che ha, nessuna esclusa. Meglio procedere all’ attivazione solo delle voci specifiche.

PAGE CACHE ( CACHE DELLE PAGINE)

E’ a mio avviso ciò per cui è nato questo plugin, velocizzando la cache delle pagine di wordpress infatti, si possono ottenere importanti miglioramenti sia in termini di navigabilità che di permanenza sul sito ( gli utenti rimangono più volentieri a tutto vantaggio della frequenza di rimbalzo). Attivando questa funzione, si dirà al plugin di salvare le pagine per restituirle più rapidamente ai client evitando di fare nuove interrogazioni al data base.

MINIFY

Il minify è un altra configurazione importante da citare, in quanto con essa si va a comprimere css e javascript, ancor prima di salvarlo nella cache. Vengono tolti spazi, commenti ed altri caratteri. Abilitare dunque qesta funzione per dare più spinta e rapidità a wordpress, utilizzando il metodo automatico di default.

DATABASE CACHE

Anche questo va abilitato, per salvare nella cache le interrogazioni che più di frequente vengono fatte appunto al database.

OBJECT CACHE

Abilitare anche questa funzionalità.

BROWSER CACHE

Abilitando questa configurazione si comanda al plugin di velocizzazione, di comprimere i dati prima che essi vengano restituiti ai browser.

LICENCYNG

In questo spazio, va aggiunto il codice per attivare la parte del plugin a pagamento. Infatti, W3 Total Cache, ha altre funzionalità che utilizzate singolarmente ognuna di essavelocizzerà wordpress con molte probabilità sempre di più.

Nonostante sia un ottimo plugin questo per rendere wordpress veloce, per avere le performance che ho attualmente ho apportato anche altre modifichedelle quali parlerò nei prossimi articoli che scriverò per arricchire la categoria del mio sito seo on site.

Prima di utilizzare questo plugin ho avuto un periodo nel quale non ne ho assolutamente utilizzati, senza neanhe mettere mano al codice, ed un altro periodo nel quale ho utilizzato Wp Super Cache, altro ottimo plugin.

Ed è stato quando avevo installato wp Super cache che ho notato con maggior forza chevelocizzando wordpress si possono raggiungere performance migliori che poi si trasformano in maggiori visualizzazioni sui motori di ricerca.

Nella seguente foto si notano i 3 momenti differenti :

  • Con W3 Total Cache
  • Senza nessun plugin attivo
  • Con Wp Super cache attivo

La differenza sostanziale che si nota, è sul peso della pagina analizzata. Infatti, si è passati da oltre 830 kB senza plugin velocizzanti e con il plugin Wp Super cache, a 665 KB di Wp3 Total cache.

Altra differenza che si nota è il numero di richieste fatte al database, infatti si può notare come in mancanza di plugin le richieste si attestino a 38, ed ovviamente salgono quando si installa il plugin Wp Super chache fino a 40. Dico ovviamente perchè inserendo un plugin è logico che le richieste aumentino.

Cosa invece diversa è capitata configurando il Total cache, dopo tale operazione infatti, il numero di richieste è sceso addirittura a 31, meno di quelle che avevo senza plugin.

Dopo aver ottenuto un piccolo risultato positivo, nn mi sono rassegnato però a guardarmelo compiacendomi. Ma spinto dalla volgia di ottimizzare al meglio il mio sito per renderlo il più veloce tra i wordpress in circolazione, ho deciso di mettere mano al file htaccess.

VELOCIZZARE WORDPRESS TRAMITE FILE HTACCESS

Vi posto subito l’ immagine di gtmetrix per mostrarvi la differenza rispetto a prima, non ho ottimizzato apposta le immagini.

Incredibile, con una sola modifica al file htaccess sono riuscito ad abbassare il tempo di caricamento della pagina web, di almeno 1 secondo. Ho altresì diminuito il peso della pagina da 665 kb con il W3 Total cache, a 440 KB appena, senza neanche ottimizzare le immagini.

Quale sarà stata questa modifica che ha consentito di velocizzare il mio sito in wordpress quasi in modo assoluto? Per ora iniziate ad apportare queste modifiche delle quali abbiamo parlato in questo articolo, tra 7 giorni esatti, vi svelerò la modifica apportata al mio htaccess ed altre impostazioni utilissime a migliorare la velocità del sitoweb. Riusciremo ad ottenere il 100% su gtmetrix ? resta sintonizzato, in alto nel sito ci sono gli accessi ai social, seguimi su Facebook o su Google plus se vuoi continuare a velocizzare il tuo wordpress insieme a me.

Come promesso, aggiorno questo articolo con un altro che ho scritto contenente altri accorgimenti che ho utilizzato per velocizzare il mio wordpress. Si tratta di modifiche nel file htaccess che potete trovare qui.

Migliorare le performance del proprio sito intervenendo direttamente sul server o sulla scrittura del codice, può evitare l’ utilizzo forsennato di plugin. Chiunque si affaccia a wordpress all’ inizio, si diverte spesso a provare e riprovare decine di plugin, senza sapere che questa che può sembrare una banale operazione sta sicuramente peggiorando le condizioni del nostro sito. Con questi articoli non voglio spingervi a pensare che il fattore chiave per essere meglio posizionato sui motori di ricerca sia la velocità, sia il tempo di risposta di una pagina web, ma di certo non è un fattore da prendere sotto gamba in quanto sin dall’ ormai lontano 2009 la velocità di un sito è entrata di diritto tra i circa 200 fattori seo.

Certamente non è il fattore predominante che spinge google a scegliere il vostro sito rispetto ad un altro, ma di certo a parità di strutture sia onsite che offsite, mettendo cioè a confronto due siti completamente identici, quello che sarà considerato migliore sarà il sito che risponderà in modo più rapido alla richiesta dell’ utente.

0 Condivisioni